Germania – Italia, probabili formazioni

Tutto pronto, o quasi, in vista del secondo amichevole di lusso in preparazione per i prossimi campionati europei. L’ Italia, infatti, dopo aver ottenuto un buon pareggio, venerdì scorso, contro la Spagna detentrice del torneo, domani sera affronterà nientepopodimeno che i campioni del mondo della Germania, usciti sconfitti per 3-2 dal test contro l’Inghilterra.

Partita che si disputerà in Baviera, all’Allianz Arena, e che per alcuni giocatori rappresenterà una sfida nella sfida: per gli juventini, infatti, Buffon e Bonucci su tutti, è ancora troppo vivida e cocente l’eliminazione subita, proprio in quello stadio, dal Bayern Monaco nella Champions League.

Italia Antonio ConteE allora proviamo a dare un’occhiata a quelle che, probabilmente, saranno le formazioni ufficiali. Buona occasione di sperimentazioni per il ct dell’ Italia Antonio Conte, a caccia di un risultato positivo contro gli storici rivali tedeschi. Probabile reimpiego del 3-4-3, con Darmian conformato centrale di destra, mentre a sinistra Acerbi appare in vantaggio rispetto ad Astori. Pochi dubbi anche sulla presenza dei titolarissimi Buffon e Bonucci. A centrocampo, vista la prova positiva contro la Spagna, sulle corsie laterali dovrebbero esserci ancora Florenzi e Giaccherini, mentre al centro Jorginho e Montolivo potrebbero insidiare Parolo e Thiago Motta. Rivoluzione in vista per il reparto offensivo: difficile non vedere Insigne titolare, e buone chance anche Bernardeschi ed El Shaarawy. La punta di diamante sarà uno tra Pellè e Zaza.

I teutonici si presentano invece col portierone Neuer, mentre la linea difensiva a 4, un po’ in emergenza dati i tanti infortuni, dovrebbe essere composta da Ginter, Mustafi, Hummels e Hector. A centrocampo, spazio a Kramer ed al titolarissimo Kroos, mentre la trequarti è costruita all’insegna della fantasia, con Reus, Goetze e Draxler che agiranno liberamente dietro l’unica punta Muller.

In ultima battuta, una pillola statistica: la Germania non batte l’ Italia da ben 21 anni, ovvero dall’amichevole disputata a Zurigo il 21 giugno 1995, in cui i tedeschi vinsero 2-0 con rete di Helmer e autogol di Maldini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*