Formula 1, Vettel tinge l’Australia di rosso

È iniziato sotto i migliori auspici il campionato mondiale di Formula 1 per la Ferrari, quando siamo giunti alla sessantanovesima manifestazione iridata della categoria. Sovvertendo ogni pronostico, e cancellando dunque quelle che erano le indicazioni delle prime prove, Sebastian Vettel è infatti riuscito a sconfiggere l’eterno rivale Lewis Hamilton in quel di Melbourne: un risultato che ha lasciato increduli persino i più esperti addetti ai lavori, e che è stato frutto di un’ottima strategia, di una prestazione ineccepibile e anche di un briciolo di fortuna.

Ferrari VettelEffettivamente, in Australia il campione del mondo in carica pareva essere in grado di dettare un passo praticamente inarrestabile, mentre Vettel e Raikkonen, in questo canovaccio, avrebbero dovuto recitare la parte di secondo e terzo incomodo. Ma un pit stop quanto mai tempestivo, giunto in regime di Virtual Safety Car (problemi per la Haas di Grosjean, costretto al ritiro), ed una conduzione perfetta su una pista complicata dal punto di vista dei sorpassi, permettono a Vettel di compiere l’imponderabile.

Lo stesso Hamilton, al termine dell’ultimo giro, pare incredulo e spaesato, in una giornata veramente dorata per la Ferrari: oltre al primo posto nella classifica piloti, dovuto alla vittoria di Vettel, c’è anche quello momentaneo in relazione alla classifica costruttori, con Raikkoen capace di seguire la scia dei primi due della classe, e di prendersi una medaglia di bronzo a Melbourne. Deludente, invece, la prova dell’altro pilota delle frecce d’argento: Bottas deve infatti accontentarsi di un ottavo posto che certamente non rispecchia le aspettative del finlandese.

Un esordio eccellente per la Rossa dunque, che, dopo la stagione agrodolce vissuta nella scorsa annata, spera stavolta di poter tornare sulla vetta del mondo. Un primo mattone è già stato posto: per il secondo se ne riparlerà il prossimo 8 aprile, quando, in quel di Melbourne, Vettel cercherà di incrementare il proprio vantaggio a Sakhir, presso il circuito di Bahrain.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Formula 1 2018, gli orari per il GP del Bahrain - Tutto Sport
  2. Vettel, che impresa in Bahrein: Mercedes sul podio - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*