Formula 1, ultima passerella per Mercedes e Ferrari

Si è dunque conclusa in maniera definitiva anche questa edizione del campionato mondiale di Formula 1. Un torneo a lungo caratterizzato dal dualismo tra i corridori di punta di Mercedes e Ferrari, ossia Hamilton e Vettel, con il britannico in forza alla casata tedesca capace, infine, di emergere. E così, con i titoli oramai già assegnati relativamente sia alla classifica piloti che a quella costruttori, l’ultimo gran premio, tenutosi nell’elegante circuito di Abu Dhabi, si è trasformato in una sorta di passerella per i protagonisti della competizione.

Formula 1In una gara tutto sommato priva di grosse emozioni, e in cui i due piloti dalle frecce d’argento si sono avvicendati più volte sul gradino più alto del podio, a spuntarla, alla fine, è stato Valtteri Bottas. Il finlandese, così, ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton, consegnando alle cronache l’ennesima doppietta stagionale di Mercedes: la quale, così, chiude al meglio una annata di Formula 1 a dir poco eccellente, che ha permesso alla scuderia tedesca di portare a casa sia il titolo costruttori che quello piloti.

Ma per Ferrari le cose non si chiudono niente affatto male, in verità: Vettel chiude infatti in terza posizione il gran premio di Abu Dhabi, seguito dall’altro corridore della Rossa, Kimi Raikkonen. E, con Ricciardo costretto all’ennesimo ritiro, il terzo negli ultimi quattro gran premi, il finlandese della Rossa riesce a strappare il quarto posto nella classifica piloti (dietro Hamilton, Vettel e Bottas), un risultato certamente da non buttar via, e che può rappresentare il tassello da cui ripartire in vista del prossimo futuro.

Una Formula 1 che invece si è rivelata atipica e problematica per Red Bull, con Ricciardo e Verstappen limitati dai numerosi ritiri per guai tecnici. Un aspetto sul quale la scuderia austriaca dovrà per forza lavorare, se vorrà tornare competitiva ad alti livelli nel corso delle prossime stagioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*