Formula 1, suicidio Ferrari in Brasile, vince Verstappen

Il gran premio brasiliano, valido per il penultimo capitolo del campionato mondiale di Formula 1, è stato in qualche modo la fototessera dell’intero torneo per la Ferrari. La scuderia italiana, assolutamente deludente in questo 2019, ha visto i propri due alfieri uscire in maniera clamorosa al 66° giro, quando mancava poco alla fine. Leclerc e Vettel, entrati in contatto nel tentativo di sorpasso del monegasco, hanno infatti impattato e sono stati costretti al ritiro. Una serata nera, che ha favorito l’ascesa di un ottimo Max Verstappen.

Formula 1Ottima, infatti, la corsa dell’olandese in forza alla Red Bull, che va a vincere dinanzi a Gasly (primo podio stagionale per lui) e al già acquisito campione Lewis Hamilton. Per Verstappen, la soddisfazione è doppia: complice l’harakiri della Ferrari, infatti, l’olandese è andato a riprendersi la terza posizione virtuale in classifica piloti, con un vantaggio di 11 punti su Leclerc e addirittura di 30 punti su un Vettel ormai staccatissimo.

Sfortunato anche Valtteri Bottas, anch’egli ritiratosi. Al 55° giro, la vettura del secondo pilota Mercedes fonde, costringendo al forfait il finlandese. Poco male per lui: il secondo posto nella classifica è infatti blindato in maniera aritmetica. A questo punto manca ancora un’ultima gara per porre fine un mondiale di Formula 1 amarissimo per Ferrari, e che gioco forza dovrà sottoporre la Rossa a degli interrogativi: quella che si terrà ad Abu Dhabi il prossimo 1 dicembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*