Formula 1, il riepilogo dopo le prime sei gare

Le prime sei gare del campionato mondiale di Formula 1, giunto alla sua 68° edizione, sono ormai andate in porto. Da diverse settimane a questa parte, incredibilmente, abbiamo avuto modo di assistere alla rinascita della Ferrari, tornata competitiva ad alti livelli dopo svariati anni di prestazioni opache. Sebastian Vettel, in particolare, sta contenendo il titolo mondiale al corridore più accreditato, il numero uno di Mercedes Lewis Hamilton. Proviamo dunque a fare un riepilogo di questi primi sei gran premi, dando un’occhiata a quella che è attualmente la situazione di classifica.

Formula 1 macchineCome detto, per quanto concerne la classifica piloti di Formula 1, al momento è Sebastian Vettel ad occupare il gradino più alto del podio. Il tedesco della Ferrari, infatti, ha conquistato tre vittorie e tre secondi posti, per un bottino totale di 129 punti. Nessuno è riuscito a far meglio di lui finora, neppure il diretto rivale Lewis Hamilton, che risiede sulla piazza d’onore con 104 lunghezze. Il podio viene completato dall’altro corridore Mercedes, Valtteri Bottas, terzo a quota 75 nella classifica generale. Tuttavia, sul collo ha il fiato dell’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, vicinissimo a 67 punti.

Quinta e sesta posizione della classifica piloti sono poi appannaggio dei due corridori della Red Bull: Daniel Ricciardo ha messo in saccoccia 52 punti, Max Verstappen ne vanta invece 45. Risultati, questi, che si riversano in maniera praticamente inevitabile anche nella classifica costruttori di Formula 1. I risultati ottenuti da Vettel e Raikkonen, infatti, permettono alla Ferrari di piazzarsi in cima anche a questa lista, con 196 punti totali. Segue a Ruota la Mercedes, che tallona la Rossa con 179 lunghezze. Il podio si completa, naturalmente, con Red Bull: la casa austriaca infatti ha totalizzato 97 punti, che permettono a tutte le altre scuderie di piazzarsi a distanze a dir poco siderali: Force India è quarta con 53 punti, Toro Rosso soltanto quinta con appena 29 punti. Ancora a 0, invece, la McLaren.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*