Formula 1, il riepilogo dopo cinque gare

Il prossimo gran premio di Formula 1, il sesto di questo accesissimo campionato mondiale, avrà luogo il prossimo 28 maggio, presso il famoso circuito di Monte Carlo. Abbiamo avuto modo di vedere, nei primi cinque appuntamenti, come la lotta in vetta alla classifica sia particolarmente combattuta e pirotecnica. Manco a dirlo, il clamoroso ritorno della Ferrari, guidata da un Vettel in gran spolvero, ha creato non poche difficoltà ad una Mercedes che, ad ogni modo, rimane favorita per il trionfo finale, con il suo principale alfiere, Lewis Hamilton.

Formula 1Proviamo dunque a dare una scorsa alla classifica piloti e a quella dei costruttori, per capire meglio a che punto è la situazione a un quarto del mondiale di Formula 1 già svolto. Come detto, al momento, è Sebastian Vettel a comandare: il corridore teutonico della Ferrari, grazie a due primi posti e a tre seconde posizioni, ha accumulato l’invidiabile bottino di 104 punti, candidandosi come uno dei potenziali vincitori del mondiale.

Tuttavia, il margine di vantaggio del tedesco si è ridotto alla conclusione del gran premio di Spagna, quando Hamilton è riuscito a trionfare portando il proprio punteggio a 98. Rimangono completamente invariate, invece, la terza e la quarta posizione: Bottas e Raikkonen, costretti al ritiro sul circuito di Monte Carlo, conservano rispettivamente 63 e 49 punti, e vedono i compagni di squadra allontanarsi in maniera decisa.

La quinta piazza viene conquistata da Daniel Ricciardo, che con il terzo posto raggiunto a Barcellona arriva a quota 37 punti, e supera di misura il compagno di squadra Max Verstappen (sesto a 35 punti). Da segnalare, in Spagna, la dodicesima posizione di Fernando Alonso, che pur restando a 0 punti nella classifica piloti di Formula 1 riesce finalmente a portare una corsa a termine, sbloccando quella che finora era diventata una sorta di maledizione.

Andiamo invece a dare un’occhiata alla classifica costruttori, dove Mercedes ha allungato il proprio vantaggio, comunque ancora piuttosto risicato, sulla Ferrari. 161 i punti delle frecce d’argento, contro i 153 della Rossa, che continua ad occupare la piazza d’onore. Il podio, anche in virtù dell’ultimo buon piazzamento di Ricciardo, viene completato dalla Red Bull, a quota 72. Si avvicina, però, la sorprendente Force India, quarta a 53 punti grazie alle buone prestazioni di Perez e Ocon.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*