Formula 1, si proverà a iniziare dal 3 maggio

Oramai il mondo dello sport, a praticamente qualsiasi livello, è stato costretto a fare i conti con l’emergenza del coronavirus, ben presto sfociata in una vera e propria pandemia. Il problema, nato in Cina e inizialmente sottovalutato dai più, ben presto ha rivelato tutte le sue pericolose insidie. In Italia ce ne siamo, nostro malgrado, accorti molto bene: proprio il Belpaese è emerso come l’epicentro europeo della pandemia, e le misure contenitive adottate dal Governo, com’era lecito attendersi, hanno bloccato anche qualsiasi manifestazione sportiva perlomeno fino ad aprile. Ma anche altre federazioni, che possono agire in maniera più autonoma, non hanno più potuto chiudere gli occhi di fronte all’inevitabile. E così, anche il mondo della Formula 1 è stato costretto ad adeguarsi, rinviando l’inizio del torneo iridato al prossimo 3 maggio 2020.

Formula 1Inizialmente, infatti, il campionato mondiale di Formula 1 2020 avrebbe dovuto cominciare con il Gran Premio d’Australia, la scorsa domenica 15 marzo. Ben presto, però, si è capito che rispettare queste tempistiche sarebbe stato non solo impossibile, ma soprattutto pericoloso. E così, se in un primo momento si era deciso di posticipare il tutto di qualche settimana, la scelta più saggia ha poi portato ad una procrastinazione di quasi due mesi: anche i Gran Premi del Bahrein, del Vietnam e della Cina sono stati rinviati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*