Formula 1, la situazione dopo quattro gare

Il campionato mondiale di Formula 1, giunto alla sua 68° edizione, è iniziato da poche gare, ma inevitabilmente sta già catalizzando le attenzioni dei maggiori esperti, addetti ai lavori, appassionati e organi di stampa. Sembra essere la stagione della rinascita, infatti, per la casa italiana della Ferrari, che dopo un decennio di cocenti delusioni è tornata alla ribalta con l’imperatore teutonico Sebastian Vettel. Il pilota tedesco, ingoiata la scorsa annata come un boccone amaro, sta riportando la Rossa sul tetto del mondo, grazie ad alcune prestazioni a dir poco brillanti. Il testa a testa, manco a dirlo, viene profilato contro la favoritissima Mercedes, tanto che le due scuderie hanno già segnato un distacco a dir poco abissale con tutte le altre concorrenti in gara. Ma proviamo dunque a fare un rapido riepilogo, in attesa che il prossimo 14 maggio abbia luogo il quinto atto del mondiale di Formula 1.

Formula 1Come abbiamo detto, Sebastian Vettel al momento guida la classifica piloti: il corridore della Ferrari, forte di due primi posti e di due secondi posti, svetta con i suoi 86 punti, mentre Lewis Hamilton segue con un più magro bottino di 73 punti, frutto di una vittoria, due secondi posti ed una quarta posizione. L’altro pilota di Mercedes, Valtteri Bottas, tenta di dar man forte al compagno, aggiudicandosi l’ultima piazza del podio: 63 punti, frutto di una vittoria, due terzi posti ed una magra sesta posizione. Quarto, ovviamente, l’altro titolare della Ferrari: Kimi Raikkonen soffia dalle retrovie, forte dei suoi 49 punti. Un bottino nato da un solo podio (terzo, proprio a Sochi) e da altre tre classificazioni più deludenti nelle precedenti gare (due quarti posti ed un quinto posto). Il finlandese, adesso, cercherà di far la voce grossa e di tornare alla ribalta.

La scuderia di Red Bull è forse la più grande delusione di questa Formula 1: Ricciardo è appena sesto in classifica con soltanto 22 lunghezze, dietro al compagno Verstappen (35 punti per lui). Tracollo per Fernando Alonso: lo spagnolo della McLaren non ha ancora raccolto neanche un punto, costretto praticamente a tre ritiri e ad una mancata partenza.

Combattutissima anche la classifica costruttori, dove Ferrari e Mercedes continuano ad avvicendarsi tra prima e seconda posizione. Al momento, la scuderia tedesca primeggia con 136 punti, ma la Rossa è staccata di una sola lunghezza, a 135 punti. Red Bull segue, staccatissima, a quota 57.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*