Formula 1: Hamilton “pareggia”, ma Vettel c’è

Si è consumato poche ore fa, in Cina, il secondo gran premio della 68° edizione del campionato mondiale di Formula 1, terminato con la vittoria di Lewis Hamilton. Il britannico, a bordo della propria Mercedes, ha conquistato il gradino più alto del podio, ormai una habitué delle ultime stagioni, delineando però quello che potenzialmente potrebbe essere uno dei temi ricorrenti di questa annata, ossia il testa a testa con Sebastian Vettel. Il ferrarista, infatti, al termine di una gara piuttosto sfortunata, e all’interno della quale le tattiche adottate si sono rivelate controproducenti, è riuscito a rimettere i remi in barca, conquistando un comunque ottimo secondo posto. Che, nella classifica generale ancora “acerba”, equivale al primato proprio insieme a Hamilton.

Vettel Hamilton Ferrari Mercedes Formula 1Gara piuttosto sfortunata per Vettel, dicevamo. Che, evidentemente nel tentativo di sorprendere la Mercedes del rivale, ha cercato di mettere in atto una strategia piuttosto aggressiva. Il pit stop anticipato, infatti, avrebbe potuto complicare maledettamente i piani della scuderia tedesca, ma tutto è stato vanificato da due safety car consecutive: virtuale la prima, reale la seconda, a causa del disastroso impatto dell’attesissimo Giovinazzi, fortunatamente uscito illeso dall’incidente, ma col morale decisamente ridimensionato rispetto a qualche giorno fa.

Proprio in questa tattica rivelatasi poi fallimentare, e che lo ha costretto a ripartire dalla sesta posizione, evidenzia però il grande momento che sta vivendo Sebastian Vettel: il corridore teutonico, infatti, a bordo della propria “Gina”, è riuscito a rimontare posizioni su posizioni, “sbranando” la Red Bull di Ricciardo con un sorpasso strabiliante e accorciando lo svantaggio di Hamilton da 12 secondi ai 7 secondi finali, chiudendo proprio alle spalle del pilota inglese.

Più in difficoltà invece i vari Bottas e Raikkonen, inglobati in una situazione di classifica evidentemente inferiore alle aspettative, col Ferrarista quinto (quinto anche nella classifica generale) e Bottas sesto (nella generale è invece quarto). Ad ogni modo la stagione è appena iniziata, ma promette già scintille. Appuntamento per domenica 16 aprile, giorno di Pasqua, sul circuito del Bahrein.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*