Formula 1 2017, una rassegna sui piloti in gara

L’attesa volge ormai al termine, e il countdown raggiungerà lo 0 tra una decina di giorni. La nuova stagione della Fomula 1 inizierà ufficialmente domenica 26 marzo, e si tratterà di un’edizione particolarmente attesa, specialmente considerando i suoi presupposti. Per la quarta volta nella storia del mondiale automobilistico, infatti, e per la prima volta dall’ormai lontano 1993, il detentore del titolo, Nico Rosberg, ha deciso di abdicare lasciando il nuovo trono vacante. Saranno venti, dunque, i piloti che tenteranno di contendersi il primo posto, e adesso proviamo a scoprire brevemente chi saranno i protagonisti di questa stagione di Formula 1.

Formula 1 macchinePartiamo dalla squadra “di casa”: la Ferrari vanterà nella propria scuderia Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, due che sanno come si vince un titolo di Formula 1. La Mercedes, detentrice del campionato mondiale, ha deciso di sostituire Rosberg con Valtteri Bottas, prelevato direttamente dai rivali della Williams. Il finlandese affiancherà Lewis Hamilton, strafavorito per la vittoria finale e già campione del mondo per ben tre volte in passato.

Proseguiamo poi con Red Bull Racing, fra le squadre più interessanti e di maggior prospettiva della Formula 1. Le speranze della scuderia austriaca saranno affidate nuovamente a Daniel Ricciardo, giunto terzo nella scorsa edizione. Insieme a lui, l’olandese Max Verstappen, che con i suoi 19 anni è uno dei maggiori prospetti del campionato.

Sahara Force India si presenta nuovamente con il messicano Sergio Perez, oltre che con la novità Esteban Ocon: il francese, classe ’96, parteciperà dunque al nuovo campionato di Formula 1 come pilota titolare per la prima volta. La Williams, perso Bottas, ha clamorosamente deciso di ingaggiare il giovanissimo Lance Strall, astro nascente canadese, 18 anni appena. Di fianco a lui, il più esperto Felipe Massa.

Si prosegue con McLaren, dove un Fernando Alonso in cerca di riscatto trova spazio insieme al belga Stoffel Vandoorne, anch’egli all’esordio da pilota titolare in Formula 1. Per Toro Rosso due giovani, ma entrambi con già un buon bagaglio di esperienza alle spalle: Daniil Kvjat e Carlos Sainz Jr, entrambi classe ’94. Haas si affida a due automobilisti decisamente più veterani: Kevin Magnussen, ex Renault, e soprattutto Romain Grosjean.

Renault prova a rilanciarsi con Nicolas Hulkenberg, prelevato dal Force India, e con Jolyon Palmer, già di casa. Chiude, infine, Sauber, sulla carta la scuderia meno ambiziosa: gli svizzeri si affideranno a Marcus Ericsson e a Pascal Wehrlein, sperando di ben figurare in Formula 1.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*