La Fiorentina passeggia sul Milan, Giampaolo out?

Il peggior Milan della stagione, forse il peggiore che si ricordi da molti anni a questa parte, crolla sotto i colpi di una Fiorentina finalmente ritrovata, che torna a casa con ambizioni rinnovate e tre punti pesanti conquistati al San Siro. Troppo brutta la formazione rossonera per essere vera, con uno score di classifica che ormai fa rabbrividire: 6 punti in 6 giornate, quartultimo posto ex aequo insieme al Lecce.

MilanLa Fiorentina inizia alla grande la partita, Ribery e Chiesa sono la strana coppia che funziona bene e che crea pericoli a valanga dalle parti di Donnarumma. Il francese con una magia si beve Romagnoli e Musacchio e chiama Donnarumma alla prodezza, ma sul tap-in si avventa Chiesa che, messo giù, si procura il rigore. Dal dischetto Pulgar è infallibile, per il meritato vantaggio viola.

Nel secondo tempo il copione non cambia, e anzi, la Fiorentina dilaga. Musacchio viene espulso per un fallo tremendo, Castrovilli invece trova il raddoppio sfruttando un’invenzione di Chiesa. Il giovane esterno azzurro fallisce anche un calcio di rigore, ma si rifà fornendo a Ribery l’assist per il terzo – splendido – gol. C’è ancora spazio per il punto della bandiera di Leao, tanto bello quanto inutile ai fini del risultato. Il Milan perde 1 – 3, Giampaolo è ora appeso a un filo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*