Ferrari, altra delusione a Baku: impossibile recuperare?

Dopo quattro gran premi del campionato mondiale di Formula 1, il torneo sembra essere già inesorabilmente indirizzato in favore di Mercedes. La scuderia tedesca, forte dei favori del pronostico, sta effettivamente dominando la contesa, anche a causa del cammino singhiozzante di tutte le rivali di rito. Nulla da fare, in questo senso, per la Ferrari, che con l’innesto del giovane e talentuoso Leclerc sperava di poter finalmente invertire una tendenza che la vede sconfitta da oltre un decennio. Sembra, invece, che anche questo sarà un anno amaro per la rossa e per i suoi piloti.

Ferrari VettelA corollario di un avvio monstre, infatti, la Mercedes è riuscita a conquistare un altro record a dir poco storico: nessuna casa automobilistica, infatti, nel mondiale di Formula 1, era riuscita a inanellare quattro doppiette consecutive all’avvio. Bottas ed Hamilton, invece, ci sono riusciti, lasciando agli avversari solamente le briciole. E così, i due riescono a prendersi i gradini più alti del podio anche durante il gran premio azero, consolidando e legittimando ulteriormente le proprie speranze di vittoria. A nulla è valsa l’opposizione della Ferrari e di Vettel in particolare, capace perlomeno di prendersi la medaglia d’argento. Maluccio invece Leclerc, oramai collezionista di quinti posti.

La classifica, così, recita un verdetto che non lascia adito a dubbi o a grandi elucubrazioni. Al momento guida Bottas, con 87 punti, seguito da una sola lunghezza dal compagno di squadra Lewis Hamilton. Il terzo posto di Vettel è già distanziato in maniera siderale: 52 punti, più di 30 di ritardo rispetto al duo di testa dopo appena quattro gran premi. Quarto Verstappen con 51 punti, mentre Leclerc ha messo insieme 47 punti. Ancor più netto, poi, il distacco nella classifica costruttori: Mercedes infatti guarda tutti dall’alto in basso con il massimo bottino possibile, vale a dire 173 punti. Segue la Ferrari con 99 punti, mentre Red Bull chiude il podio con 64 punti.

1 Trackback / Pingback

  1. Formula 1, ecco tutti gli orari del GP di Spagna - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*