Fantacalcio 2018-2019, quotazioni e consigli

Mancano poco meno di due settimane alla conclusione della sessione estiva di calciomercato, che alla nostra Serie A ha regalato, per una volta, alcuni colpi davvero eccezionali. La Juventus, inevitabilmente, ha conquistato la palma d’oro, avendo messo sotto contratto nientemeno che Cristiano Ronaldo: “il colpo del secolo”, così lo hanno definito i maggiori organi di stampa, ma anche Inter e Milan hanno fatto dei movimenti a dir poco clamorosi. I nerazzurri si sono assicurati le prestazioni di numerosi elementi di spicco, su tutti Nainggolan. Per i rossoneri, invece, ecco il pipita, Gonzalo Higuain, giunto nell’ambito dello scambio che ha riportato Leonardo Bonucci alla corte della Vecchia Signora. Ma come si tramuta, tutto ciò, in ottica fantacalcio? Quali sono i giocatori da non lasciarsi sfuggire a nessun costo? Proviamo a dare un’occhiata insieme, prendendo per buone le quotazioni fatte da Gazzetta dello Sport.

FantacalcioAnzitutto, il portiere. Vero e proprio nodo cruciale di ogni allenatore di fantacalcio che si rispetti, l’estremo difensore cela sempre dei dubbi annosi: meglio risparmiare qualche milione e fare una scelta low cost, o andare sul sicuro e ingaggiare uno dei top del ruolo, che dovrebbe assicurare pochi malus? Prendendo per buona la seconda ipotesi, la scelta migliore sembra essere quella di Wojciech Szczesny: il polacco, dopo l’addio di Buffon, sarà il titolare della Juventus, e costa 17 fantamilioni. Occhio, però, anche a Mattia Perin: l’ex genoano, giunto in bianconero all’inizio della sessione di mercato, può essere vostro per appena 2 fantamilioni. E chissà che, magari, approfittando di qualche giornata storta del numero 1, non riesca a convincere Allegri a dargli qualche chances.

In difesa, chiaramente, a meno di non sfruttare il modificatore, le maggiori attrattive generalmente ricadono sui terzini d’attacco: tra assist e gol, non di rado portano punti preziosi alla propria squadra di fantacalcio. Si potrebbe, allora, portare su Joao Cancelo: neo acquisto della Juventus, sarà titolare della fascia destra, e può essere acquistato per “soli” 17 milioni. Sempre meno di quanto costa Aleksandar Kolarov: reduce da una prima stagione molto buona con la casacca della Roma, l’esterno mancino, con il suo sinistro letale su calcio piazzato, richiede una spesa di almeno 21 fantamilioni. In alternativa, un buon investimento potrebbero essere le torri, spesso letali su colpo di testa: ecco allora il napoletano Koulibaly (21 milioni), l’interista De Vrij (22 milioni) e il neolaziale Acerbi (15 milioni).

A centrocampo, meglio investire per un giocatore che fa legna, e che quindi nel fantacalcio porta spesso dei preziosi 6 e 7, o su qualche buon fantasista che però, oltre ad avere una media più incostante, costa anche qualche milione in più? Nel primo caso, non male la scelta del napoletano Allan, che nella scorsa stagione ha messo a segno anche gol pesanti, e che costa 19 milioni. Se proprio vi piace il gioco d’azzardo, l’interista Brozovic, con i suoi alti e bassi, è il massimo della scommessa, e costa 18 milioni. Poi, i pezzi grossi: Pjanic, con i suoi calci piazzati, costa 24 milioni. Cristante, micidiale nelle incursioni, richiede un esborso di 23 milioni. Punto interrogativo su Pastore: appena arrivato alla Roma, dovrebbero essergli consegnate le chiavi del centrocampo giallorosso, ma costa ben 24 milioni. Siete disposti ad un simile investimento?

Sulla trequarti, i nomi più gettonati sono sempre i soliti: Douglas Costa, che lo scorso anno è stato l’uomo in più della Juventus, viene 27 fantamilioni: un buon investimento per il fantacalcio, con tanti bonus pesanti. Il Papu Gomez, all’Atalanta, tira anche i calci di rigore, e costa 24 milioni. Da non sottovalutare l’approdo di Nainggolan alla corte di Spalletti: il belga, portato più vicino alla porta avversaria, potrebbe rivelarsi letale, e i 23 milioni richiesti per accaparrarselo risulterebbero un’inezia. Occhio anche a Suso, che, con l’approdo appena avvenuto di Higuain al Milan, potrebbe mettere a segno numerosi assist per il Pipita: costa “appena” 22 milioni. La certezza dovrebbe invece essere Mertens, con i suoi 33 milioni.

Ed eccoci finalmente al reparto offensivo del fantacalcio. Giacché, sicuramente, non vedete l’ora di saperlo, ci leviamo subito il dente: Cristiano Ronaldo costa ben 60 fantamilioni, una cifra record. Vale la pena risparmiare su altri reparti per investire tutto su di lui? Sta a voi deciderlo. Altrimenti, con Icardi andate sul sicuro: certo, anche 40 milioni non sono pochi, ma l’argentino segna gol a grappoli, e tira anche i calci di rigore. Idem per il laziale Immobile, che costa 39 milioni. Leggermente più economico Dzeko, con i suoi 34 milioni. Ma se amate le scommesse, allora penserete seriamente a Milik: lo sfortunatissimo attaccante polacco del Napoli, con Ancelotti, potrebbe finalmente trovare la consacrazione. E chissà che, magari, i 26 milioni spesi per accaparrarselo non si rivelino addirittura pochi…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*