Europa League: la Roma fallisce la rimonta e viene eliminata

L’impresa della Roma si ferma sul 2-1 e i giallorossi sono costretti all’eliminazione da un Lione coriaceo e ben disposto in campo.

Brutta serata per la Roma che vince per 2-1 in casa contro il Lione ma è costretta all’eliminazione dalla squadra transalpina brava a difendersi a denti stretti nel finale convulso e a portare a casa gli ottavi di finale. La gara inizia nel peggiore dei modi per i giallorossi che sono costretti a capitolare per mano di Diakhaby bravo a sfruttare in area un’incertezza di Fazio. La Roma non ci sta e trova subito la rete del pareggio, appena due minuti (al 16′) grazie a Strootman che devia sotto misura di tacco una palla tagliata in mezzo. L’Olimpico ci crede e sostiene l’impresa dei giallorossi incitando gli uomini di Spalletti fino all’ultimo minuto.

La Roma trova la rete della speranza al 61′ grazie all’autorete di Tousart che respinge nella propria porta un maldestro rinvio di Jallet. L’assedio giallorosso trova pochi sbocchi offensivi e i tentativi della Roma di trovare la rete della qualificazione si perdono quasi sempre fuori dallo specchio della porta. Il Lione si divora una colossale palla gol in contropiede con Cornet e Alisson deve fare gli straordinari su una conclusione chirurgica dal limite di Tolisso. Nel finale Dzeko prova a girare di testa da buona posizione ma la palla si perde di poco alta sopra la traversa.

Nei 5 minuti di recupero accade poco, con i transalpini che si difendono a pieno organico riuscendo ad arginare le offensive dei padroni di casa. Escono di scena gli uomini di Spalletti che pagano a caro prezzo lo scellerato secondo tempo dell’andata. Gli ottavi di Europa League non vedranno in campo nessuna squadra italiana. L’ennesima riprova del declino del calcio nostrano, sempre più lontano dai vecchi fasti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*