Europa League: la Roma crolla nella ripresa e viene sconfitta dal Lione per 4-2

La Roma crolla nel secondo tempo a Lione e spreca il vantaggio del primo tempo, subendo tre reti nella ripresa.

Pessima prestazione della Roma che cede per 4-2 al Lione in trasferta nell’andata degli ottavi di Europa League, dopo un primo tempo quasi perfetto. I giallorossi approcciano bene alla gara mettendo alle corde i padroni di casa, ma sono costretti a capitolare all’8′ per mano di Diakhaby che da due passi insacca un traversone, beffando la retroguardia capitolina. La Roma non ci sta e preme sull’acceleratore trovando l’uno-due micidiale siglato da Salah e Fazio che sorprendono per due volte la distratta retroguardia transalpina.

I giallorossi chiudono in vantaggio una prima frazione giocata a mille all’ora, con la partita apparentemente in pugno. Nella ripresa la Roma viene travolta dalla  maggiore fame di vittoria dei padroni di casa che affondano il colpo per ben tre volta, affondando come lama sul burro, la difesa della squadra di Spalletti. Il Lione trova subito il pari con Tolisso in apertura di ripresa, spostando totalmente l’inerzia del match. I giallorossi subiscono la pressione della squadra di Genesio che si porta in vantaggio per 3-2 grazie ad un sinistro chirurgico di Fekir.

Il Lione non si arrende e si tuffa a caccia del quarto gol anche grazie all’imprecisione dei centrocampisti giallorossi che regalano troppi palloni agli avversari. Fekir sfiora la quarta rete poco prima che Lacazette infili Alisson per la quarta volta con un tiro di controbalzo deviato da un difensore che si insacca sotto la traversa. Finisce 4-2 per il Lione, adesso per la squadra di Spalletti il passaggio del turno diventa davvero problematico. Prosegue il momento no per la squadra giallorossa, che incassa un’altra sconfitta dopo i ko contro Napoli e Lazio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*