Europa League agrodolce: Milan e Lazio OK, Napoli e Atalanta fuori

Le sfide di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League hanno espresso i loro verdetti definitivi, e il bilancio, per le italiane, non è stato particolarmente positivo rispetto a quelle che potevano essere le aspettative. Peggio ancora, se aleggiava una grossa delusione dopo le partite di andata, con la sola vittoria rotonda del Milan al netto delle sconfitte di Lazio, Napoli e Atalanta, immediatamente dopo i fischi finali delle gare di ritorno il sentimento generale è di enorme rammarico.

Atalanta GomezUn rammarico per quel che poteva essere, e che invece non è stato: basti pensare al Napoli ad esempio, che contro un avversario tranquillamente alla portata, come appunto il Lipsia, ha compromesso incredibilmente il discorso qualificazione dopo il tremendo KO rimediato al San Paolo soltanto alcuni giorni fa. L’ 1 – 3 casalingo, maturato soprattutto con l’evitabile marcatura incassata sul finale, ha quindi vanificato il dominio che il Napoli ha messo in scena in Germania: uno 0 – 2 sfortunatamente inutile, proprio in virtù dei tre gol incassati all’andata.

Ma per l’ Atalanta il discorso si fa ancor più clamoroso: i nerazzurri, infatti, sfiorano un’impresa straordinaria contro i super favoriti del Borussia Dortmund, che pure, in Germania, avevano piazzato un 3 – 2 solamente al fotofinish. E così, a Bergamo, dopo il vantaggio iniziale di Toloi, i rimpianti si sprecano: dal Papu Gomez, che al 79° getta via il gol del possibile 2 – 0, al fatale pareggio realizzato da Schmelzer a 7 minuti dalla fine, su mezza papera di Berisha. Un 1 – 1 che porta orgoglio all’ Atalanta, ma che gli impedisce di raggiungere gli ottavi di finale di Europa League.

Rimonta completata alla grande, invece, per la Lazio: i biancocelesti, clamorosamente sconfitti all’andata dallo Steaua Bucarest, ribaltano tutto con un roboante 5 – 1, con Ciro Immobile grande protagonista. L’attuale capocannoniere della Serie A, infatti, contribuisce al successo capitolino con una grande tripletta, e la Lazio così si proietta agli ottavi.

Risolve bene il compitino invece il Milan, che bissa la vittoria dell’andata e sconfigge il Ludogorets per 1 – 0 grazie ad una zampata di Borini nel primo tempo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*