Euro Under 21, le probabili formazioni di Italia Danimarca

Fra pochissime ore, finalmente, in Polonia, avrà inizio il tanto atteso campionato di Euro Under 21, nel quale la nostra Italia, da molti addetti ai lavori, viene indicata come una delle grandi favorite per la vittoria finale. Gli Azzurrini, che nell’albo d’oro della competizione occupano la vetta della classifica, sono a caccia del loro sesto successo in assoluto, anche per meglio cominciare l’avventura del 2019, allorché proprio il Belpaese sarà la nazione ospitante della manifestazione.

Azzurri ItaliaUn successo che, per l’ Italia Under 21, manca ormai da fin troppo tempo: dall’edizione di Germania 2004 per l’esattezza, allorché i ragazzi di Claudio Gentile, trascinati in campo dai gol di Alberto Gilardino, trionfarono con un rotondo 3 – 0 ai danni dei pari età della Serbia e Montenegro.

L’esordio dell’ Italia, in questa edizione dell’Europeo giovanile, avrà luogo domani sera, contro la Danimarca. Proviamo dunque a scoprire quella che potrebbe essere la formazione degli Azzurrini, nella quale figurano alcuni fra i migliori talenti della Serie A.

Fra i pali, ecco Gianluigi Donnarumma: in rotta con il Milan, da molti esperti è indicato come il grande erede di Buffon. Nel probabile 4-3-3, troviamo poi una retroguardia a quattro, composta dall’atalantino Conti, con Barreca probabile titolare sulla corsia mancina. Al centro, invece, la futura accoppiata della Juventus, con Rugani e Caldara.

A centrocampo, insieme al capitan Benassi, ecco i giovani Gagliardini e Pellegrini, entrambi reduci da una grandissima stagione con le rispettive squadre. Nel reparto offensivo, le ali saranno le vere e proprie stelle di questa spedizione, con Berardi da una parte e Bernardeschi dall’altra. Al centro dell’attacco, ancora un giocatore dell’Atalanta: si tratta di Petagna.

A questa Italia dovrebbe opporsi una Danimarca Under 21 ripartita con un 4-2-3-1. Hojbjerg in porta, mentre in difesa si accomodano Holst, Banggard, Maxso e Blabjerg. Christensen e Norgard comporrebbero la cerniera di centrocampo, mentre dietro l’unica punta Ingvartsen agirebbero i vari Hjulsager, Andersen e Nielsen.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*