Euro 2016, il punto sugli Azzurri

È già trascorsa una decina buona di giorni dall’inizio del Campionato Europeo di Calcio che, come ben saprete, si sta tenendo in Francia. L’ Italia, quasi a sorpresa se si considerano quelle che erano le aspettative ed i pronostici della vigilia, sta disputando un torneo di assoluto prestigio, tanto che gli Azzurri sono riusciti a qualificarsi agli ottavi di finale con un turno di anticipo, e addirittura da primi del loro girone. Andiamo allora a vedere un attimo com’è la situazione, con un breve riepilogo.

Azzurri ItaliaNel corso della prima gara, pur se fortemente sfavoriti, gli Azzurri hanno avuto la meglio sul Belgio della generazione d’oro, strappando una meritata vittoria con il punteggio di 2-0. Nella seconda gara, invece, la BBC della Juventus e della Nazionale è riuscita ad annullare Zlatan Ibrahimovic, maggior spauracchio della Svezia, che non è riuscita a creare nessuna occasione pericolosa, trovando, invece, il trionfo nei minuti finali.

Sono tre gli Azzurri andati a segno, finora, a Euro 2016: Emanuele Giaccherini, su splendido assist di Leonardo Bonucci, e Graziano Pellè, autore di una girata vincente su cross di Antonio Candreva, contro il Belgio. Infine è stato Eder, imbeccato da un colpo di testa di Simone Zaza, a stendere gli svedesi con un bel destro a giro.

Per quanto riguarda i diffidati, sono ben sei gli Azzurri che hanno ricevuto un cartellino giallo in queste due partite, e che quindi devono prestare attenzione a non riceverne un altro, se non vogliono incorrere in una squalifica: il capitano Gianluigi Buffon, Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini, Daniele De Rossi, Thiago Motta e Eder. Ricordiamo che, nella formula del torneo, le diffide vengono cancellate soltanto dopo aver superato i quarti di finale, e quindi dalle semifinali in poi.

Gli Azzurri, che come dicevamo sono arrivati primi nel girone E, affronteranno la seconda del girone D, che molto probabilmente sarà la temibile Croazia dei vari Modric, Rakitic e Mandzukic, oppure (cosa assai meno probabile) la Spagna o la Repubblica Ceca, lunedì 27 giugno alle ore 18:00.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*