Euro 2016, la formazione ideale

Euro 2016 si è concluso ufficialmente pochi giorni fa, con la vittoria, quasi a sorpresa, del Portogallo. La nazionale lusitana, sfavorita alla vigilia e qualificatasi nel proprio girone soltanto come terza, è riuscita, nella finalissima di Parigi, a prevalere sui padroni di casa della Francia, con un gol nei tempi supplementari dell’eroe improbabile Eder, capace di battere il portiere transalpino con un tiro dalla distanza.

Proviamo dunque, a questo punto, a stilare la nostra formazione ideale di questo Euro 2016, inserendo i giocatori che più hanno convinto nella manifestazione. In porta, non può mancare l’estremo difensore portoghese Rui Patricio, uno dei leader silenziosi e fra i maggiori artefici del trionfo lusitano: le sue parate, soprattutto nella finalissima, hanno contribuito enormemente alla vittoria.

Euro 2016 programmaNella linea difensiva a quattro, troviamo, a destra, l’esperto Darijo Srna, capitano nonché trascinatore della Croazia. Al centro un po’ di azzurro: Leonardo Bonucci, per qualità tattiche e tecniche, per l’abilità nel guidare la retroguardia e per la personalità dimostrata, è stato forse il miglior difensore del torneo. Gli fa compagnia il portoghese Pepe, insieme al compagno di reparto Raphael Guerreiro, miglior terzino sinistro di Euro 2016.

A centrocampo, premiamo le ottime prestazioni di Aaron Ramsey, fra i grandi trascinatori di un Galles sorprendente, capace di agguantare un’insperata semifinale. Joao Mario, ambitissimo sul mercato, è stato preziosissimo per il Portogallo, mentre nella formazione abbiamo deciso di premiare anche Emanuele Giaccherini, il simbolo dell’Italia operaia di Conte, tutto cuore e sacrificio.

In attacco i dubbi non sussistono: Antoine Griezmann, capocannoniere di Euro 2016, non può certamente mancare nella top 11, nonostante la seconda sconfitta nel giro di un mese in una finale europea. Così come non può mancare Cristiano Ronaldo, che, pur costretto a saltare praticamente tutta la finale a causa di un infortunio, è l’emblema stesso della vittoria lusitana. In ultimo, ecco Gareth Bale, protagonista di uno splendido campionato europeo in cui è stato costretto ad arrendersi solo in semifinale.

Tanto azzurro in una eventuale panchina: non mancano infatti i vari Buffon, Barzagli e Chiellini, che hanno composto la linea difensiva più forte della competizione. Presenti anche Sissoko, inesauribile motorino francese, e Renato Sanches, giovane di belle speranze. Anche il portoghese Nani ed il francese Giroud rientrano di diritto fra le speciali riserve.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Le 5 ali destre più forti di sempre secondo noi - Tutto Sport
  2. Le 5 ali sinistre più forti di sempre secondo noi - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*