Dybala pigliatutto, rinnovo e “10”

In una sola stagione all’ombra della Mole, Paulo Dybala si è preso la Juventus. Il giovane attaccante argentino, infatti, fu il pezzo grosso della campagna acquisti bianconera della scorsa estate, quando cioè venne prelevato dal Palermo per l’astronomica (allora) cifra di circa 40 milioni di euro. Soldi ben spesi, si dirà poi.

Juve DybalaPaulo Dybala, classe ’93, è dotato di qualità calcistiche a dir poco impressionanti, tanto che secondo alcuni è l’erede ideale di un altro fenomeno argentino dei giorni nostri, Leo Messi. Con la partenza di Carlitos Tevez, Dybala è riuscito a conquistarsi l’attacco bianconero a suon di gol, assist e giocate, tanto che il suo primo anno alla Juventus si è concluso come meglio non si poteva: Campionato, Coppa Italia e Supercoppa Italiana messi in bacheca, per un totale di 23 reti in 46 presenze. Esattamente un gol ogni due partite, insomma.

Ecco perché la Vecchia Signora, protagonista di un mercato fin qui eccellente, ha deciso di blindarlo. Tanto che, nell’ambiente, circolano già numeri, dati e statistiche interessanti. Pare infatti che Marotta e soci proporranno al giovane argentino un rinnovo di contratto che prevedrà uno stipendio di 4 milioni annui (attualmente ne percepisce 3), con scadenza nel 2021 (per il momento la scadenza è prevista nel 2020).

Ma non solo: in caso di partenza di Pogba, che ormai appare sempre più imminente, Dybala erediterebbe anche la gloriosa maglia numero 10, appartenuta in passato a campioni come Del Piero, Baggio e Platini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*