Disastro Ferrari a Singapore, vince ancora Hamilton

Quando restano ormai soltanto sei gran premi da disputare per la conclusione del campionato mondiale di Formula 1, in quel di Singapore abbiamo avuto modo di assistere, con ogni probabilità, ad una tappa a dir poco decisiva: in quella che doveva essere la corsa del riscatto per le Ferrari di Sebastian Vettel e di Kimi Raikkonen, si è invece registrata l’ennesima vittoria di Lewis Hamilton, profittando del clamoroso disastro della scuderia italiana.

Lewis Hamilton MercedesLe vetture rosse, infatti, si sono praticamente fatte fuori dopo qualche decina di metri, a causa di un catastrofico impatto nel quale è stato coinvolto anche Max Verstappen, che ha così collezionato il suo settimo ritiro in questa stagione. Ma, soprattutto, Vettel si allontana adesso pericolosamente rispetto alla posizione di vertice nella classifica piloti, conseguenzialmente al comodo trionfo di Lewis Hamilton: il britannico, che nelle qualifiche partiva addirittura dalla quinta piazza, con il ritiro dei due ferraristi e di Verstappen non ha dovuto far altro che controllare una corsa a quel punto già indirizzata.

Il trionfo delle Mercedes si completa con il terzo posto di Valtteri Bottas, che aumenta così ulteriormente la propria situazione di classifica, mentre la piazza d’onore spetta invece a Daniel Ricciardo: il pilota delle Red Bull, sempre più protagonista di un’annata in crescita, consolida così la quarta posizione nella generale, con 162 lunghezze. Terzo Bottas, con 212 punti, che ormai “vede” la seconda posizione di Vettel a 235 punti. In cima, siede Hamilton con 263 punti, un vantaggio importantissimo a sei gare dal termine.

È invece praticamente fatta, per le Mercedes, per quanto concerne la classifica costruttori. Le ottime prestazioni di Hamilton e di Bottas, infatti, garantiscono un margine di oltre 100 punti sulla Ferrari di Vettel e Raikkonen: 475 a 373, una distanza pressoché incolmabile. Sempre terza Red Bull, con 230 punti, trascinata da un Ricciardo a dir poco eccezionale.

1 Trackback / Pingback

  1. Sepang amara: Vettel quarto, addio mondiale? - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*