Coronavirus, migliorano condizioni di Sambia

Siamo oramai giunti alle battute conclusive del mese di aprile, e il mondo del calcio si interroga circa la ripresa delle attività agonistiche. I campionati vorrebbero provare a ripartire, per completare regolarmente i tornei ancora in corso in tutto il pianeta. L’emergenza coronavirus, tuttavia, rimane ancora molto drammatica e temibile, e ogni giorno macina ancora dei numeri preoccupanti sia in termini di nuovi contagi che di decessi. Forti apprensioni, in particolar modo, sono sorte in Francia nei giorni scorsi per via delle condizioni dello sfortunato Young Sambia, centrocampista ventitreenne in forza al Montpellier.

CoronavirusSambia è stato il primo calciatore professionista a essere ricoverato in terapia intensiva a causa del coronavirus. Il giocatore aveva inizialmente accusato forti problemi intestinali, poi sfociati in una gastroenterite. Inizialmente risultato negativo al tampone da covid-19, un nuovo test ha poi confermato la positività, vedendo il quadro compromesso da un’infezione polmonare. Le condizioni di Sambia, parse molto serie, hanno richiesto un ricovero in terapia intensiva con conseguente coma indotto per meglio fronteggiare la crisi. Misure che, fortunatamente, hanno rivelato la loro efficacia: il centrocampista adesso infatti riesce a respirare da solo, e, da qui ai prossimi giorni, verrà tenuto sotto stretto controllo medico per pervenire ad una pronta e veloce guarigione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*