Colpo grosso dell’Arsenal: ecco Alexandre Lacazette

Alla fine, il botto è scoppiato davvero. La sessione estiva di calciomercato è cominciata ufficialmente soltanto da qualche giorno, ma alcune trattative sono già andate in porto con grande successo. E se, relativamente al calcio italiano, al momento è il Milan a realizzare gli affari in entrata più interessanti, va detto che anche all’estero si stanno segnalando delle compravendite piuttosto importanti. Non a caso, proprio poche ore fa, l’Arsenal ha messo a segno quello che, per ora, è il botto più costoso di questo calciomercato: il cui nome è quello di Alexandre Lacazette.

LacazetteAlexandre Lacazette è reduce dalla stagione migliore della propria carriera, quella appena portata a compimento con il club di sempre, l’Olympique Lione. L’attaccante francese, infatti, nella scorsa annata ha preso parte a numerose competizioni, tra i quali la Champions League e l’Europa League. Il bottino, in questo senso, è stato davvero molto entusiasmante: 37 marcature messe a segno in 45 apparizioni, mai stato così prolifico.

Normale dunque che su Lacazette, che a 26 anni è ormai giunto nel pieno della propria maturità calcistica, erano puntati gli occhi dei maggiori top club europei. Da tempo su di lui c’era l’Atletico Madrid, ma alla fine a spuntarla è stato proprio l’Arsenal: il club inglese ha saputo utilizzare degli argomenti convincenti con il Lione per lasciar partire il suo pupillo, staccando un assegno di ben 60 milioni di euro, includendo i vari bonus.

Si tratta, dunque, dell’affare più costoso di sempre per l’Arsenal, battendo anche la cifra sborsata nel 2013 per strappare Ozil al Real Madrid, e consistente in circa 53 milioni di euro. Inutile dire, adesso, che su Lacazette graveranno delle pressioni particolarmente importanti, soprattutto considerando una piazza come quella dell’Arsenal, sempre vicina a vincere titoli importanti e poi costretta ad accontentarsi di poche briciole. Adesso, per il club inglese, si apre alla cessione di Giroud, che potrebbe restare in Inghilterra (sponda Everton) o tornare in Francia (Marsiglia).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*