Champions League, le formazioni di Shakhtar – Roma

È oramai quasi tutto pronto in vista della sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League tra Shakhtar Donetsk e Roma, con i giallorossi che, in terra ucraina, cercheranno di pervenire ad un risultato positivo, in vista della gara di ritorno che si terrà allo Stadio Olimpico il prossimo 13 marzo.

Nainggolan RomaUn periodo, peraltro, sicuramente molto importante per la Roma, che in campionato, dopo un paio di mesi al chiaroscuro, e caratterizzati da risultati molto negativi, paiono essersi finalmente ritrovati. Non a caso, nelle ultime uscite, grazie anche alla contemporanea esplosione del giovane Under, i giallorossi sono tornati a macinare vittorie, conquistando punti preziosi e riacciuffando il treno Champions: da qui il terzo posto, strappato a Inter e Lazio, che garantirebbe l’accesso alla prossima edizione della massima competizione europea.

Tuttavia, in un momento così delicato, la Roma deve evitare assolutamente di abbassare la guardia, soprattutto di fronte a un avversario ostico e indecifrabile come lo Shakhtar Donetsk. Gli ucraini, infatti, pur essendo considerati come sfavoriti, sono pur sempre i giustizieri dell’attuale capolista in Serie A: nella fase a gironi, infatti, il Napoli è stato costretto ad arrendersi dinanzi allo Shakhtar, che ha strappato il secondo posto ai partenopei, e il pass per gli ottavi di finale con esso.

Tradotto, significa che la Roma dovrà fare di tutto, per non sottovalutare lo Shakhtar e per puntare quindi alla qualificazione ai quarti. Per l’occasione, allora, Di Francesco rilancerà il 4-2-3-1, ripreso di recente dopo essere stato costruito nella scorsa stagione da Luciano Spalletti. Un modulo che, dunque, prevede l’avanzamento di Nainggolan sulla trequarti, con il rientro a pieni giri di Strootman e di capitan De Rossi sulla mediana.

Ma, soprattutto, sugli esterni, oltre a Perotti, viene riproposto il giovane Under, che nelle ultime uscite ha preso per mano la Roma a suon di gol e prestazioni importanti. La punta di diamante sarà, ovviamente, Edin Dzeko. Di seguito, le probabili formazioni.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Khotcholava, Ordets, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Kovalenko; Facundo Ferreyra.

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*