Champions League, le formazioni di Roma – Shakhtar

Siamo oramai prontissimi per questa seconda tornata delle sfide di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, con la Roma che, contro lo Shakhtar Donetsk, tenterà di replicare l’impresa della Juventus di qualche giorno fa: ribaltare l’infausto risultato conseguito nella partita di andata, e staccare un pass per la qualificazione ai quarti di finale della competizione.

Nainggolan RomaLa Roma, in terra ucraina, è stata sconfitta per 2 – 1 al termine di una prestazione sciagurata, in particolar modo nel secondo tempo. Tuttavia, per la banda di Di Francesco i giochi non sono ancora conclusi: i giallorossi, reduci da un brutto momento di crisi, sembrano finalmente aver allontanato i patemi che hanno caratterizzato gli ultimi mesi, e un 2 – 1 in trasferta è un risultato tutt’altro che definitivo.

In questo senso, pur ricordando che alla Roma abbisognerebbe necessariamente vincere per passare il turno, sarebbe sufficiente farlo con almeno due gol di scarto, oppure per 1 – 0, non subendo quindi alcun gol. Per i capitolini si tratta di un crocevia a dir poco fondamentale, ragion per cui Di Francesco manderà in campo la miglior formazione disponibile.

Alisson, praticamente intoccabile, troverà spazio tra i pali, e dinanzi a lui si dipanerà un 4-2-3-1 che trova le proprie radici dalla precedente gestione di Luciano Spalletti. In difesa, sulle corsie esterne ci saranno Florenzi e Kolarov, mentre al centro largo a Manolas e Fazio. Sulla mediana, Strootman e De Rossi giocheranno a protezione del centrocampo, mentre sulla trequarti agirà Nainggolan. Under, l’uomo del momento, verrà schierato sulla fascia destra, mentre a sinistra ecco Perotti. In avanti, dopo il turno di pausa in campionato, rientra il bomber Edin Dzeko.

Di seguito, dunque, ecco le probabili formazioni.

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitsky, Ismaily; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Bernard; Ferreyra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*