Il calciomercato invernale delle big: Juventus, Inter, Roma e altre

La sessione invernale del calciomercato si è ormai conclusa qualche giorno fa, non rivelando, per la delusione dei più, chissà quali grandissimi botti. Erano molte le voci circa il trasferimento di questo o quell’altro campione presso alcune delle nostre big, che però hanno scelto la strada dell’oculatezza e della lungimiranza. Andiamo dunque a scoprire come si sono comportate le varie Juventus, Inter, Roma, Napoli, Milan, Lazio e Fiorentina in questa ottica.

JuventusLa Juventus doveva operare soprattutto a centrocampo, in quanto in questo primo scorcio di stagione i bianconeri avevano palesato alcuni limiti proprio in questo reparto. E, tuttavia, la nascita del nuovo modulo del 4-2-3-1 fortemente voluto da Allegri, e la crescita nelle prestazioni di Stefano Sturaro, hanno poi portato Marotta e non fare follie in fase di mercato. È dunque arrivato Rincon dal Genoa, un buon rincalzo nella mediana, ma soprattutto ci sono stati degli ottimi investimenti per il futuro: la Juventus ha infatti ufficializzato gli acquisti dei giovani Orsolini dall’Ascoli (per 6 milioni di euro più 4 di bonus, arriverà a giugno) e di Caldara dall’Atalanta (per 15 milioni complessivi: giungerà nell’estate del 2018). In più, la Vecchia Signora ha detto addio a Patrice Evra, ormai scivolato fuori dal progetto bianconero, e volato verso il Marsiglia.

A muoversi meglio di ogni altra squadra è stata forse l’ Inter: i neroazzurri hanno rilevato dall’Atalanta il giovane Gagliardini, per una cifra vicina ai 30 milioni di euro tra prestito, riscatto e bonus assortiti. Puntellato il centrocampo, l’ Inter ha operato bene soprattutto in uscita, liberandosi di diversi esuberi: sono andati via Ranocchia (Hull City), Felipe Melo (Palmeiras), Jovetic (Siviglia), e Gnoukouri. È mancato, tuttavia, l’assalto decisivo a un terzino di livello.

La Roma ha messo le mani su Grenier, salutando l’esubero Iturbe. Il Napoli ha venduto molto bene Gabbiadini (circa 17 milioni di euro), acquistando in cambio dal Genoa Pavoletti (le cui condizioni fisiche paiono però non ottimali) per circa 15 milioni. Non male anche il Milan, che ha detto addio ai vari Niang e Luiz Adriano, abbracciando invece i giovani Deulofeu e Ocampos, oltre all’esperto portiere Storari. La Lazio ha scelto la strada dell’immobilismo, mentre la Fiorentina ha tentato di rilanciare le proprie ambizioni col portiere Sportiello e, soprattutto, col centrocampista Saponara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*