Il calciomercato della Roma

Roma TottiLa quarta puntata della nostra rassegna su come sono venute fuori le 20 squadre di Serie A dalla sessione estiva di calciomercato, vede oggi come protagonista la Roma. Cerchiamo di capire, dunque, come si è comportato il club giallorosso.

ACQUISTI: Alisson (p, Internacional), Bruno Peres (d, Torino), Emerson (d, Palermo), Fazio (d, Siviglia), Juan Jesus (d, Inter), Mario Rui (d, Empoli), Vermaelen (d, Barcellona), Gerson (c, Fluminense), Paredes (c, Empoli), Iturbe (a, Bournemouth).

CESSIONI: De Sanctis (p, Monaco), Castan (d, Torino), Digne (d, Barcellona), Maicon (d, fine contratto), Torosidis (d, Bologna), Zukanovic (d, Atalanta), Keita (c, Al Jaish), Pjanic (c, Juventus), Iago Falque (a, Torino), Sadiq (a, Bologna), Vainqueur (c, Marsiglia).

COMMENTO TECNICO: Spalletti ha detto che questa è la squadra più forte che abbia allenato. Vero è, effettivamente, che la rosa risulta molto variegata, ma nell’insieme è difficile credere che un simile organico possa competere per tutto l’anno per i vertici della classifica. In difesa, a causa dei molti infortuni, la dirigenza della Roma è stata costretta a intervenire più volte, con il rischio concreto che, una volta tornati i vari titolari, il reparto sia affollato. Pjanic non è stato sostituito adeguatamente, anche a causa del disastro nel preliminare di Champions League, e in generale non troviamo nessun arrivo davvero importante. Da capire anche come verrà gestito il dualismo tra Szczesny e Alisson. Per assurdo, il miglior acquisto dei giallorossi, se pienamente recuperato, potrebbe essere Strootman.

COSA MANCA: A centrocampo la coperta è un po’ corta, viste le partenze di due pilastri come Pjanic e (in misura minore) di Keita. Se Strootman, malauguratamente, dovesse subire qualche ricaduta, vista anche l’età ormai avanzata di De Rossi, le cose per Spalletti potrebbero davvero complicarsi.

LA STELLA: Ci sono diversi giocatori molto importanti, ma la nostra scelta ricade su Nainggolan: il centrocampista belga, per continuità, carisma, tenuta mentale, doti tattiche e quant’altro, è il vero trascinatore della squadra.

OGGI GIOCHEREBBE COSì (4-3-3): Szczesny; BRUNO PERES (Florenzi), Manolas, VERMAELEN (Rudiger), JUAN JESUS; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Perotti (El Shaarawy). Allenatore: Spalletti.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il calciomercato del Pescara - Tutto Sport
  2. Il calciomercato del Bologna - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*