Bella Napoli, Nizza sgretolato al San Paolo

È andata decisamente bene la sfida di andata dei preliminari di Champions League per il Napoli, tanto che il club campano, in vista del ritorno, ha messo una seria ipoteca sia sul passaggio del turno, che porterebbe alla qualificazione alla fase a gironi della più importante competizione internazionale, sia allo sfatamento di un tabù che vede le squadre italiane sfortunate protagoniste da ormai diversi anni a questa parte.

Milik NapoliA conferma di un pronostico molto favorevole, e di un gioco che ormai pare aver trovato il culmine della propria espressione, il Napoli ha gestito egregiamente l’ostacolo Nizza, scavalcandolo come meglio, probabilmente, non avrebbe potuto. E così, inutile dire che Maurizio Sarri, fin dal primo minuto, ha deciso di schierare i suoi migliori giocatori, riproponendo il cosiddetto tridente leggero composto da Insigne, Mertens e Callejon. A centrocampo, invece, Allan e Jorginho hanno coadiuvato capitan Hamsik, mentre dinanzi a Reina si è posto un quartetto difensivo formato da Hysaj, Albiol, Khoulibaly e Ghoulam.

E così, salvo qualche sporadica folata del Nizza, il copione della partita ha visto il Napoli recitare la parte del protagonista: non a caso il gol del vantaggio è giunto dopo appena 13 minuti di gioco con il solito Mertens, abile a sfruttare un taglio in profondità servito da Insigne e ad insaccare il pallone in rete, e ad approfittare di un’uscita un po’ sciagurata del portiere Cardinale.

Il monologo del Napoli prosegue anche nei minuti successivi, tanto che gli azzurri sfiorano il raddoppio a più riprese e colpiscono addirittura diversi legni. Alla fine, allora, il gol del 2 – 0 arriva grazie ad un generoso rigore fischiato dall’arbitro, per un fallo di Jallet su Mertens che però era iniziato fuori dall’area. Jorginho dal dischetto non fallisce, e sigla la marcatura che, complici le successive espulsioni di Koziello e di Plea per il Nizza, probabilmente chiude anticipatamente i conti in vista del ritorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*