Basket, Serie A: Milano espugna Avellino, Venezia cade a Pistoia

Dopo 23 giornate di campionato, la Serie A di basket maschile ha una sola squadra al comando: si tratta dell’Olimpia Milano, che è riuscita a staccarsi dalla Reyer Venezia e a consolidarsi in vetta con 36 punti, due in più della truppa di De Raffaele.

L’Olimpia, nell’ultimo turno, ha espugnato il difficilissimo parquet della Sidigas Avellino, confermandosi come team da battere nonostante le tante critiche per gli scarsi risultati in campo europeo. Un successo che ha permesso ai biancorossi di Pianigiani di portarsi a +2 sulla Reyer Venezia, caduta malamente a Pistoia. I campioni d’Italia in carica sono stati sconfitti 93-83 dalla formazione di coach Esposito, che ha disputato una delle gare più belle della sua tormentata stagione.

Al terzo posto, a quota 30, la Scandone si è fatta raggiungere dalla Germani Brescia di coach Diana. La Leonessa ha svolto a pieno il suo compito, tornando con i due punti dalla trasferta di Capo d’Orlando. Niente da fare per il team di Di Carlo, che resta all’ultimo posto della classifica insieme alla Vuelle Pesaro. Non sorridono nemmeno i marchigiani, nettamente sconfitti all’Adriatic Arena dalla Dolomiti Trento di coach Buscaglia, in piena lotta per un piazzamento playoff.

Proprio in chiave playoff spicca la bella vittoria della Red October Cantù contro la Fiat Torino: 93-90 per gli uomini di Sodini, che vogliono continuare a stupire. I piemontesi, dopo il memorabile trionfo nelle Final Eight di Coppa Italia, si sono praticamente seduti: un rilassamento che rischia di estrometterli dalla post-season.

Nessun problema per la Virtus Bologna, che batte l’Happy Casa Brindisi e consolida il quinto posto in classifica. Una delle sorprese di giornata, invece, è la vittoria della Openjobmetis Varese sul parquet della Dinamo Sassari: 87-91 per i lombardi di coach Caja, che volano a +10 sulla coppia Pesaro-Capo d’Orlando e possono dirsi praticamente al sicuro. Rinviata al 18 aprile la sfida tra Reggio Emilia e Cremona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*