Ancelotti dice addio al Napoli, arriva Gattuso

I risultati disastrosi collezionati dal Napoli durante questa stagione, alla fine, hanno trovato la loro vittima sacrificale. Carlo Ancelotti non è più l’allenatore della squadra partenopea. L’ufficialità, che era nell’aria già da diverse settimane, è arrivata solamente a qualificazione ottenuta (a onor del vero anch’essa a fatica) agli ottavi di finale di Champions League. Una vittoria amara, dunque, quella raggranellata da Ancelotti contro il modesto Genk. Per sostituirlo, il presidente Aurelio De Laurentiis ha scelto Gennaro Gattuso. Una sorta di piccolo scherzo del destino: proprio ai tempi del Milan, il Gattuso giocatore era uno degli elementi prediletti del tecnico di Reggiolo.

AncelottiUna decisione, ad ogni modo, che davvero non sembrava aver alternative. Ancelotti si era infatti trovato in mezzo a due fuochi, e già da diverse settimane non dava più l’impressione di avere in pugno la squadra. D’altronde, i risultati da lui collezionati in questo avvio di stagione erano stati disastrosi: se, infatti, in Champions è stato staccato il pass per gli ottavi di finale, in campionato la squadra è già fuori dalla corsa Scudetto da quasi due mesi. Nell’arco di 15 partite di Serie A, il Napoli ha ottenuto solamente 5 vittorie, e, con appena 21 punti su 45 conquistati, è addirittura distante dalle zone di classifica valide per l’Europa League.

1 Trackback / Pingback

  1. Coppa Italia, presto al via gli ottavi di finale - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*