Al ranch di Valentino Rossi accetta l’invito anche il rivale Lorenzo

© Simone Rosa/Lapresse 18-07-2010 Sachsenring (GER) Motogp - moto Gara Sachsenring nella foto: J. Lorenzo e Valentino Rossi - Fiat Yamaha team © Simone Rosa/Lapresse 18-07-2010 Sachsenring (GER) Motogp - motorbike Race Sachsenring in the picture: J. Lorenzo and Valentino Rossi - Fiat Yamaha team
© Simone Rosa/Lapresse

Strana a volte la vita. Dopo essersi detestati per diversi anni nonostante l’appartenenza allo stesso team pare che Jorge Lorenzo e Valentino Rossi si siano riappacificati. Certo, la competizione in pista rimane accesissima, specialmente in questo finale di stagione che li vede entrambi in lotta per il titolo iridato, ma i tempi cui non correva buon sangue tra i due sembrano essere acqua passata. Come quando per riuscire a convivere nello stesso box allestito dalla Yamaha lo staff dovette allestire un ‘muro’ per separare le due metà…

Valentino è diventato un’istituzione sia per gli appassionati della Motogp che per gli stessi piloti, grazie soprattutto al duro lavoro e alla voglia di migliorarsi che fa passare inosservati i suoi trentasei anni. Oltre al primato nel motomondiale Rossi continua a rimanere in testa ala classifica sulla vendita di gadget e merchandising ufficiale anche online, come si può vedere dal sito Merchandising Plaza e dall’ampia sezione dedicata ai gadget di Valentino Rossi: un fascino che va al di là dei meriti sportivi insomma.

Proprio in virtù del suo carisma, il Dottore è riuscito a far ricredere anche il suo acerrimo rivale in pista come accennato in apertura, tanto che in occasione dell’ultimo GP di Misano lo ha addirittura invitato a trascorrere una giornata presso il ‘moto-ranch’ di Tavullia, la pista in terra battuta dove si allenano le nuove leve del motociclismo, in primis proprio Valentino.

Lorenzo, molto concentrato in questa delicata fase della stagione, ha preferito evitare qualsiasi distrazione promettendo di farci una capatina a mondiale finito: “Non ci sono andato non perché non ne abbia voglia, ma perché in questo momento sto lottando per una cosa importante… Però ne abbiamo parlato di nuovo qui a Misano: mi ha invitato e, sicuramente, a stagione conclusa, ci andrò. Ha costruito un luogo meraviglioso per allenarsi con i giovani”.

Qualche mese fa è stato il turno del campione del mondo in carica Marc Marquez, per il quale Rossi è stato l’idolo fino a pochi anni fa, e a conti fatti pare che il maiorchino siano uno dei pochi piloti a non esserci ancora stato. Difficile dire se al termine del campionato Jorge manterrà la promessa, considerando che il suo compagno/rivale di squadra non gli mollerà un centimetro in pista e un’eventuale fallimento nella rincorsa al titolo potrebbe fargli passare nuovamente la voglia. Comunque vadano le cose il gesto di Rossi e la risposta di Lorenzo sono un segnale più che eloquente della volontà di entrambi di mostrarsi più maturi rispetto al passato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*