I 5 difensori centrali più forti di sempre secondo noi

E bentornati, cari amici sportivi, a questa nostra rassegna che già da qualche tempo stiamo portando avanti con un certo orgoglio. Nel tentativo di mettere insieme una lista dei migliori calciatori della storia del calcio, abbiamo finora parlato di portieri, terzini destri e terzini sinistri. Oggi, invece, tocca ai difensori centrali.

I difensori centrali sono delle figure pressoché imprescindibili nello scacchiere di ogni buona squadra che si rispetti. Generalmente, i club o le nazionali più forti di ogni tempo avevano nell’organico almeno un ottimo centrale difensivo, un muro invalicabile che sapesse ridurre a pezzi le velleità offensive dei giocatori avversari. Nella nostra lista, tenteremo di includere tutti i generi di difensori centrali, incluso quello dello stopper o del libero, ruolo quest’ultimo oramai quasi estinto.

A tal proposito, è interessante notare come il miglior difensore centrale di sempre sia proprio un libero: Franz Beckenbauer, indiscusso Kaiser della Nazionale Teutonica e del Bayern Monaco, vincente tanto da giocatore quanto da allenatore. Nella sua ricchissima bacheca, riempita da indiscusso protagonista, oltre a Mondiali, Coppe dei Campioni e trofei vari, figurano anche due Palloni d’Oro: un record, per un giocatore votato alla retroguardia.

L’ Italia è sempre stata un’eccellenza nella difesa, e quindi la medaglia d’argento spetta a Franco Baresi. Un mito vivente, indimenticabile per i tifosi del Milan. Stoico, arcigno, spietato, invincibile nell’uno contro uno. Un leader vero, in campo e fuori.

Difensori centrali ScireaUn altro italiano si prende il podio, e ancora una volta è un libero: si tratta di Gaetano Scirea, la cui classe e la cui elegantissima raffinatezza gli consentirono di ergersi come la risposta azzurra a Beckenbauer. Tecnicamente dotato, tatticamente intelligente, la sua etica gli ha permesso di collezionare un solo cartellino giallo in tutta la carriera.

Ai piedi del podio, troviamo Bobby Moore, difensore di cuore. Vera e propria star ai suoi tempi, tanto da avere un ruolo anche nel famoso film “Fuga per la vittoria” (di Sylvester Stallone), è stato un trascinatore sontuoso. Considerato come uno dei migliori difensori centrali dei suoi tempi, ha sollevato al cielo inglese la Coppa Rimet, nel 1966, da capitano.

E concludiamo con Daniel Passerella, unico non europeo presente in lista. Una sorta di tiranno del pallone, quasi un dittatore del ruolo se vogliamo, più che un semplice leader difensivo. “Il grande capitano”, questo il suo soprannome, celebre per le proprie sgroppate presso la porta avversaria (ha realizzato quasi 200 gol in carriera). porta nella sua bacheca ben due Coppe del Mondo vinte con l’Argentina: è l’unico giocatore non italiano e non brasiliano a fregiarsi di tale record.

Non perdete la prossima puntata, dove enunceremo i cinque migliori centrocampisti centrali di sempre!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*